Home » News » “Danza e Ricerca”, incontri pratici e teorici nel progetto Dama – Danze e musiche dal Salento a cura di Tarantarte

“Danza e Ricerca”, incontri pratici e teorici nel progetto Dama – Danze e musiche dal Salento a cura di Tarantarte

Nel Castello Carlo V di Lecce, le attività del progetto Dama – Danze e musiche del Salento proseguono con un ciclo di incontri pratici e teorici con Eugenio Imbriani, Vincenzo Santoro, Roberto Chiga, Maristella Martella e le danzatrici di Tarantarte. La due giorni si concluderà con il concerto dei Salentrio

Venerdì 14 e sabato 15 aprile (info e iscrizioni 3492561471) nella Sala Ute del Castello Carlo V di Lecce prosegue “Danza e Ricerca”, nuovo ciclo di incontri pratici e teorici che rientra nel progetto Dama – Danze e musiche dal Salento a cura dell’associazione Tarantarte. Il programma prenderà il via venerdì 14 dalle 15 alle 17 con “Il ritorno della Taranta. Storia della rinascita della musica popolare salentina” a cura di Vincenzo Santoro. Dalle 17 alle 19 spazio alle insegnanti di Tarantarte con una lezione su come strutturare una lezione di pizzica pizzica e di altre danze popolari del Sud Italia. Sabato 15 aprile dalle 10 alle 13 appuntamento con Le variazioni, gli stili e l’uso dello strumento (tamburi a cornice) al servizio delle danze popolari a cura di Roberto Chiga. Dalle 15 alle 18 un interessante intervento del professore Eugenio Imbrani (associato di Antropologia culturale e Storia delle tradizioni popolari nell’Università del Salento). Nell’universo mobile e fluido della cultura si attuano processi di istituzionalizzazione e codificazione delle forme; ciò non avviene una volta per tutte, e non necessariamente in modo univoco. Si rende necessaria una riflessione su queste dinamiche, sui fenomeni della cultura popolare e in particolare sulla danza. La due giorni si concluderà dalle 19 alle 20.15 con il concerto dei Salentrio, composto da Massimiliano De Marco, Luca Buccarella e Roberto Chiga. Un esplosivo trio di musica popolare salentina che, con la spontaneità e la goliardia tipiche delle feste a ballo, propone un ampio repertorio di stornelli salentini, canti polivocali alla stisa, valzer, mazurke e pizzica pizzica. Il trio è formato da artisti che hanno attinto a piene mani dalla maestria di voci storiche della tradizione salentina come Uccio Aloisi e Pino Zimba e ne ripropongono le sonorità con semplicità e senza contaminazioni.
L’obiettivo di Danza e Ricerca è quello di offrire strumenti teorici e pratici a coloro che si avvicinano allo studio, all’insegnamento e alla interpretazione della pizzica pizzica, per avere una visione più consapevole della cultura tradizionale e del movimento di riproposta. Per farlo le danzatrici di Dama si circonderranno di studiosi del movimento, antropologi, accademici, ma anche di osservatori, ricercatori, danzatori, coreografi e musicisti che per propria esperienza possono portare un contributo efficace a questo primo approfondimento. Il ciclo proseguirà il 13 e 14 maggio con “Dentro i passi della tradizione” a cura di Franca Tarantino. Dal 2 al 4 giugno, infine, il ciclo si concluderà con un lungo week end con la partecipazione di Maristella Martella e delle danzatrici di Tarantarte, Katya Azzarito, Eugenio Imbriani e il musicista Massimiliano Morabito.

Sino al 29 maggio (ogni lunedì – doppio turno alle 19.30 e alle 20.30 – info e iscrizione obbligatoria info@damasalento.it – 3492561471) nella sede dell’Associazione Salentango (Scuola Stabile di Tango Argentino con la direzione artistica e didattica di Sondra Pranzo) in via Alfonso Sozy Carafa a Lecce prosegue inoltre il corso di Pizzica Pizzica e danze popolari del sud Italia a cura di Laura De Ronzo. Durante il corso, ci saranno lezioni con Maristella Martella, coreografa e direttrice della Scuola Tarantarte, e Manuela Rorro, danzatrice e attrice. Dama – Danze e musiche del Salento è un progetto dell’associazione Tarantarte, in collaborazione con Coolclub, con il sostegno del Comune di Lecce e con il patrocinio di Istituto Diego Carpitella e Puglia Sounds, finanziato nell’ambito del Piano Azione Coesione “Giovani no profit” dal Dipartimento della gioventù e del servizio civile nazionale della Presidenza del Consiglio dei Ministri, per la realizzazione di un archivio multimediale e di un laboratorio permanente sulle musiche e sulle danze popolari salentine che saranno ospitati in alcune sale del Castello Carlo V di Lecce. L’obiettivo del progetto coordinato daAntonio Santoro è, dunque, la valorizzazione di una parte del piano terra del Castello per la gestione di servizi con finalità educative, didattiche, sociali e di attrazione turistica. Sono previste quattro linee di azione: la costituzione di un archivio multimediale della musica salentina, diretto da Vincenzo Santoro, con un’attenzione particolare al vasto movimento di folk-revival che ha caratterizzato il territorio pugliese negli ultimi anni; la realizzazione di un vasto programma di attività seminariali e di fruizione pubblica dei contenuti; la realizzazione di una scuola di danza, diretta da Maristella Martella, con seminari, corsi e master-class sulla danza dalle sue forme coreutiche tradizionali salentine fino alle più recenti esperienze di rielaborazione in chiave contemporanea; lo sviluppo di percorsi formativi sull’imprenditorialità giovanile in ambito culturale e sociale.
La compagnia Tarantarte nasce nel 2009 a Bologna dall’incontro di danzatrici di diversa formazione. È diretta da Maristella Martella che con la sua danza teatrale incrocia passato e presente, classico e contemporaneo, elementi popolari del sud Italia con elementi del mondo mediterraneo, propone una ricerca teatrale ed espressiva sul Tarantismo salentino e la magia misteriosa della trance. La compagnia negli anni ha realizzato le proprie performance in luoghi non convenzionali, antichi e a volte abbandonati, come vecchie masserie, ajare, chiostri, anfiteatri, teatri greci e romani, siti archeologici, attivando un’interazione tra luogo, performance e pubblico.

Dama – Danze e musiche del Salento
info@damasalento.it
tel. 3492561471 – 3295896245
www.damasalento.itwww.tarantarte.it

Comments are closed.