Home » News » Federico Moccia sceglie la Puglia per il suo ritorno alla regia con il film “Non c’è kampo”

Federico Moccia sceglie la Puglia per il suo ritorno alla regia con il film “Non c’è kampo”

 

Sono iniziate lunedì 20 marzo e continueranno per 4 settimane tra Lecce, Scorrano e dintorni, le riprese del film “Non c’è kampo” con protagonisti Vanessa Incontrada, Claudia Potenza, Gian Marco Tognazzi e Corrado Fortuna. Il film è prodotto dalla Fabula Pictures con il supporto di Apulia Film Commision.

Il regista, sceneggiatore e scrittore Federico Moccia torna al suo “primo amore” con la regia del film “Non c’è kampo”, una divertente commedia che vede i giovani protagonisti prigionieri in un paesino privo delle moderne connessioni tecnologiche.

Protagonisti della vicenda sono: Vanessa Incontrada, Claudia Potenza, Gian Marco Tognazzi, Corrado Fortuna e un gruppo di giovani attori con in testa Mirko Trovato e Beatrice Arnera. Per questo ritorno al cinema, Moccia ha scelto la Puglia per le riprese che a partire da ieri, lunedì 20 e per 4 settimane, si terranno tra Lecce e Scorrano e dintorni.

“Ho scelto di raccontare una storia di grande impatto emotivo – commenta Federico Moccia -, unendo la mia conoscenza del mondo dei giovani con l’attualità della società moderna. Insieme alle due autrici, Chiara Bertini e Francesca Cucci, la sceneggiatura è stata scritta partendo da un’idea molto semplice e tuttavia divenuta essenziale in questo momento storico”.

“Facebook, Whatsapp, Snapchat, Twitter, Instagram: la nostra esistenza è intasata da cose che fino a pochi anni fa erano impensabili – prosegue il regista-scrittore – ed ora invece appaiono essere indispensabili. Da questa semplice constatazione, è partita l’idea di condurre una sorta di “esperimento sociale”: cosa accadrebbe, infatti, se una classe di liceali si ritrovasse a fare una gita in un posto nel quale, semplicemente, “non c’è campo?”

“Non c’è kampo” è prodotto da Fabula Pictures con il supporto di Apulia Film Commission, mentre la forza lavoro pugliese impiegata per la realizzazione del film è di oltre 40 unità.

Il film, che ha ottenuto il patrocinio del Comune di Lecce e del Comune di Scorrano, è realizzato anche grazie all’apporto finanziario di Banca Popolare Pugliese, Links, Almaroma Servizi, Sixma srl, Banca Sella e altri imprenditori pugliesi.

Comments are closed.