Home » Notizie » Ponte del 25 aprile in Puglia

Ponte del 25 aprile in Puglia

Il 25 aprile è l’occasione perfetta per una piccola vacanza primaverile ed il clima di festa rende le giornate più allegre e le vacanze più frizzanti. Il Salento è la meta ideale poiché vi offre una miriade di località e luoghi per non farvi mai annoiare: tra natura, mare, sole e cultura.

Se siete alla ricerca di una vacanza in famiglia dove grandi e piccini si divertono un mondo la località che fa per voi è proprio il Salento con la sua vasta scelta tra l’entroterra e la costa salentina. Il divertimento è assicurato! Non resterete certo delusi!

Se amate le città vive di storia e particolarità il consiglio è quello di visitare Ostuni “la città bianca”, il suo borgo è uno dei più belli d’Italia, le piccole vie si snodano tra le tipiche case in calce bianca. L’apparente disordine distributivo delle abitazioni intorno alla cattedrale dà al centro storico una conformazione unica. Questo costume ha rivestito anche un ruolo importante in ambito storico, infatti le abitazioni venivano imbiancate, a partire dal XVII secolo con la calce perché si credeva fosse l’unico modo per evitare che la peste dilagasse nella cittadina ed il contagio aumentasse sino a portarne la distruzione. Questo uso della calce per imbiancare le abitazioni nel centro storico rientra tuttora in quelle che sono le peculiarità della cittadina ed è una caratteristica che la rende riconoscibile e unica in tutto il mondo.

La costa salentina, da Lecce a Gallipoli è tutta splendida. Ogni zona ha le sue particolarità. Torre dell’Orso con la sua spiaggia bianca. A nord di Otranto, c’è il complesso dei laghi Alimini. Il più grande dei due laghi è circondato da una pineta e da macchiamediterranea che potrete ammirare ed esplorare grazie ai numerosi sentieri praticabili in bicicletta. Coniugare trekking, bird whatching e mare incontaminato non è da tutti.La Baia dei Turchi con il tufo che si immerge nel mare. Il tratto di costa fra S. Cesarea Terme e Castro, per poi continuare fino a S. M. di Leuca, è l’aria costiera più bella e suggestiva di tutto il Salento. Dal mare si può ammirare la costa a tratti alta e frastagliata e a tratti scoscesa, ricca di anfratti, archi, e grotte. Nel comune di Leuca da non perdere “Il Ciolo” con il sentiero attraverso cui si possono raggiungere le calette più belle del Salento. Gallipoli  (dal suo vecchio nome greco “Kalè polis”),  è la città marinara per eccellenza. La città vecchia è il vero e proprio bacino di storia, arte e tradizioni dislocata su un’isola ed un ponte che la lega alla terraferma dove al contrario ha messo radici la città moderna con i suoi palazzi di vetro e le luci a neon.

Se amate l’archeologia non potete perdervi la Dolmen Placa a Melendugno nel Salento, troverete reperti preistorici e tombe di varie epoche e spostandovi a Roca troverete altri siti interessanti ed in particolar modo l’antica città fortificata di Roca Vecchia sorta su un precedente sito preistorico.

Se invece volete utilizzare questa vacanza per imparare e conoscere meglio tradizioni e storia di una parte del Salento, non perdetevi il suo entroterra. Storia e religione, arte e folklore rallenteranno i ritmi frenetici della vostra  routine. La Grecìa Salentina rappresenta un bacino culturale ricco di contenuti, che deve la sua identità storico-culturale al “griko”, la lingua greca antica.

Una volta arrivati nel Salento non perdetevi le sue specialità enogastronomiche: ci saranno formaggi, salumi, conserve, ortaggi, frutta, legumi, miele, uova, olio e vino tutto Bio e rigorosamente a km 0.

L’arrivo della bella stagione è l’ideale per potervi tuffare tra mercatini e sagre.

#ViaggiarenelsudItalia #Pontedel25AprileinSalento #Salento360

Comments are closed.